ACAB 4 anni dopo

Sono passati 4 anni da quando, dopo averci riflettuto nemmeno così tanto, accettammo di accogliere le mucche di Suzzara.
Dovevano essere 8.
2 morirono prima di poter lasciare la stalla.
Venne data l'occasione d'oro a due vitelline che però scomparvero nel nulla all'ultimo.
L'occasione d'oro passò a due vitellini.
Dovevano venire tutte qua all'inizio.
Riuscimmo a farli segnare tutti NON DPA ossia non destinati alla produzione di alimenti ossia non macellabili, non abbattibili, liberabili.
Poi un pò per alleggerirci "il carico" di lavoro, un pò perchè all'improvviso tutti le volevano, ne fecero arrivare 3.
C'eravamo raccomandati che ci mandassero almeno le due che stavano in stalla insieme, non separiamole per favore.
E lei, quella in foto con quella catena grossa, con quel collo sottile... lei che ci fissa e già ci parla senza ancora averci conosciuti.
Arrivarono loro 3.
4 anni son passati.
Se rileggo quanto avevo scritto allora mi rendo conto che ancora non avevo capito nulla.
Lei, che consideravo la più giovane.
Lei, con quella catena e quelle cicatrici diventate poi striature bianche tra il pelo nero.
Lei con i suoi denti consumati.
Lei con un metabolismo al limite e la anche scricchiolanti.
Lei ci ha fatto un dono meraviglioso, un vitellino che ora è na bestia tanta che l'ha superata in altezza.
Il nostro Golden Boy che nulla ha mai vissuto di quello strazio e di quegli stenti dei quali sua madre è stata partecipe.
Loro due, che stavano insieme incatenate nel loro box.
Loro due che non si capiva se erano parenti.
Loro due alle quali non puoi nascondere nulla perchè lo capiscono da uno sguardo se c'è qualcosa che non va.
Loro due, una delle quali ha perso un figlio ma l'ha superato con enorme forza.
Loro due danzano ogni 10 giorni perchè quando vanno in calore alternate è tutto un balletto e un carosello di amore e gioco.
A loro nel tempo si sono uniti un vitello che attraversava lo stretto di Messina a nuoto, una bufala simpatica e una mucchina che fa finta di essere una frisona.
Questa è la mandria al completo dopo 4 anni.
Stella e Polz, Io e Verdena, Matilde, Marielle, Scilla

Cosa ci hanno dato questi 4 anni?

Ci hanno dato prima di tutto, la gioia immensa e il privilegio di convivere con delle persone così fantastiche ed empatiche come le mucche.
Ci hanno insegnato che non è vero che una mucca soffre se non la mungi, ma che soffre per la perdita di un cucciolo si.
Ci hanno insegnato che se non mungi una mucca, non le viene la mastite.
Semplicemente dopo circa 6 mesi durante i quali nessuno la munge o nessun vitello viene allattato, il latte viene riassorbito e scompare.
Ci hanno insegnato che però se inizi a mungerle si, c'è il rischio che venga loro la mastite.
Ci hanno insegnato che per forza negli allevamento dove vengono munte due volte al giorno le mammelle diventano enormi e dolenti.
Un mucca nutre il suo vitello ogni 4 ore circa, non ogni 12 ore.
Ci hanno insegnato che un vitello può arrivare a completare lo svezzamento a 30 mesi.
E al di la delle nozioni "tecniche", ci hanno insegnato un nuovo modo di vedere le cose.
Ci hanno insegnato che non esistono gerarchie, ma solidarietà.
Ci hanno insegnato come comunicare con uno sguardo, o con l'assenza di esso.
Ci hanno insegnato ad essere calmi, per calibrare bene quando caricare.
Ci hanno insegnato a non reprimere la gioia, come nessun altro sentimento.
Ci hanno insegnato che essere mucca è bellissimo, se sei libera di esserlo fino in fondo.

Tutte le mucche sono bellissime.
Se fossero anche tutte libere sarebbero fantastiche.
E il mondo sarebbe un posto migliore.

COME AIUTARCI - HOW TO HELP US

Spesso ci chiedete come potete aiutarci quindi ecco a voi la lista di tutti i modi possibili per farlo!!!




Per aiutarci potete farlo con una donazione, ricordando che se una donazione è costante nel tempo (ad esempio mensile) puoi aiutarci in maniera continuativa.
Di seguito vi spieghiamo come potete sostenerci!

Laboratorio di Serigrafia!

C'è voluto di rimanere con 5 maglie in croce ed avere un bel ciclo di eventi in programma per deciderci (finalmente) ad attivare uno dei nostri sogni nel cassetto...
Fin'ora per la stampa di magliette e borsine ci siamo affidati a compagne meravigliose che però non potevamo tediare all'infinito ogni volta che ci serviva qualcosa inoltre tanta era la voglia di mettere in moto un laboratorio di grafica-stampa-pittura per dare libero sfogo all'estro di chi vive qui o ci passa.
Ed ecco che a giungo 2019 finalmente nasce il laboratorio di SERIGRAFIA di Agripunk!
Il laboratorio è ampio e spazioso, completamente piastrellato e lavabile e con una porta enorme "battezzata" a fine giugno dagli amici Krav Boca con un bel messaggio propiziatorio.

Agripunk non si sfratta!

Il 20 settembre c'è stata al Tribunale di Arezzo l'udienza per la convalida o meno della richiesta di sfratto ad Agripunk. Abbiamo accompagnato il nostro avvocato Nicholas Tomeo insieme ad un paio di amici e sostenitori. Abbiamo poi atteso fino al 26 settembre per conoscere la sentenza. 
Ma ne è valsa la pena!

Veganwashing and the Lie of Vegan Unity

by Collectively Free 7 giugno 2018, di Chris Hendricks.

Tradotto e commentato da FUORIMANO, NoT e il corsivo (tra parentesi) sono note del traduttore.
(link originale: https://www.collectivelyfree.org/veganwashing-the-lie-of-vegan-unity/ )

Con il termine anglofono "Veganwashing" ci riferiamo ad un fenomeno di ripulitura intesa a incoraggiare l'associazione positiva di un dato soggetto (governo, multinazionale, ente o gruppo politico) al veganismo(/veganesimo) ma anche ai diritti degli animali. (NoT: Con il veganesimo in molti casi viene accentuata la parte spirituale per offuscarne la parte politica).
Si verifica, ad esempio, quando un'azienda introduce alternative a base vegetale alla sua linea di prodotti per aumentare la propria immagine tra i consumatori compassionevoli e competere per una quota del mercato vegano senza mai ridurre effettivamente il loro contributo alla sofferenza degli animali. (NoT: O quando un personaggio politico o delle associazioni welfariste "cavalcano" l'animalismo per scopi elettorali, ad esempio un po tutti in campagna elettorale, nell'ultima in particolare Movimento Animalista di Michela Vittoria Brambilla per Forza Italia di Berlusconi ma soprattutto la banda di Animal Equality, Essere Animali, NoMattatoio e Animal Liberaction fu SeiVeganoSe con Paolo Bernini, il M5S e la Lega).

Il CineForum ad Agripunk

Proietteremo film e documentari di pubblico dominio o rilasciati secondo le modalità no-copyright, creative commons o free drm license.
https://unicornriot.ninja/
https://sub.media/
https://www.indymedia.org/it/
https://www.facebook.com/indymedianetwork/

https://crimethinc.com/

Rest in struggle Heather

Vi spieghiamo spesso l'origine dei nomi delle belve, oggi vi spieghiamo perchè l'ultima bellissima malgatta si chiama Heather.

Heather Heyer era una compagna antifascista, antirazzista, anticapitalista che si opponeva all'ascesa del Trumpismo e non tollerava Unite the right, cioè l'insorgere dell'alt-right, dell'area identitaria, dell'estrema destra.
Heather rifiutava il razzismo, l'antisemitismo, l'anticomunismo, l'omotransfobia e negatività, il neoconfederatismo, l'islamofobia e il chiaro sentimento d'odio del governo trump nei confronti delle antifasciste.

Il primo e il 2 agosto Heather contromanifestava a #Charlottesville, in Virginia, insieme a tantissime persone che si erano messe in azione in massa dopo la strage della sparatoria nella chiesa di Charleston del 2015...

Government Shutdown Doesn’t Go Far Enough (crimethinc.com)





Arresto del governo? Un buon inizio.
Anarchici: l'arresto del governo non è mai andato abbastanza lontano : Rendiamo completo e permanente lo spegnimento


Fonte in lingua originale di CrimeThInc: https://crimethinc.com/2018/01/19/anarchists-government-shutdown-doesnt-go-far-enough-make-the-shutdown-comprehensive-and-permanent 
Traduzione a cura di FUORIMANO.

Ancora una volta, la minaccia di un arresto del governo incombe sulla capitale. 
I politici si scambiano i barbi, gli esperti agitano le dita e si torcono le mani, e il resto di noi si alza e va a lavorare come facciamo tutti i giorni. 
I giornalisti richiedono di sapere di chi è la colpa. 
Quale labirintico compromesso dell'undicesima ora escogiteranno per evitarlo? 
Il resto della nazione sbadiglia con indifferenza.
 
Ma vogliamo darci delle risposte! E se il governo chiudesse? 
Chi incanalerà il nostro reddito imponibile agli appaltatori militari? 
Chi ispezionerà i nostri telefoni e leggerà le nostre email?
Chi farà irruzione in 7-Elevens e espellerà le persone? 
Chi indottrinerà i nostri figli ? 
Chi impedirà alla gente di guidare anche se è nera ? 
Chi costruirà il muro ?
 
In realtà non suona così male!
Sfortunatamente, lo "spegnimento" di cui stanno parlando non interromperà nessuna di queste cose. 
Rispetto a ciò di cui questo Paese ha bisogno, è solo un po' teatrale.
 
Quindi ecco una proposta diversa su come rispondere all'imminente arresto del governo degli Stati Uniti. 

Rendiamolo completo e permanente!

LA STORIA DI HYBRID TURKEYS by Kingsley Smith aka I tacchini non ringraziano aka Giorgina odia ancora

Per la serie #itacchininonringraziano e #giorginaodiaancora...

3 gennaio 2017, pubblichiamo la traduzione che trovate sotto ripubblicata (grazie a BadBitch per la traduzione) che segue all'articolo che spiega ampiamente il contesto in cui cresce questo basilare ingranaggio del capitalismo, articolo edito e pubblicato dal blog di Cristina Polzonetti il 3 marzo 2016 (clicca qui per aprirlo e leggerlo).

La reazione del sistema è stata quella di sempre. Eliminare. Negare. Cancellare.
SCREENSHOT ATTUALE DEL LINK DEL DOCUMENTO TRADOTTO
DEADLINK!

SOTTO TROVATE LA TRADUZIONE
NEVER SHUT UP


Gli inizi

Hybrid Turkeys è il nome dato all'azienda di allevamento e lavorazione di tacchini acquisita il 7 luglio 1970 dalla Ralston Purina.
Ralston Purina rimase proprietaria soltanto della parte relativa alla lavorazione e commercializzazione della carne di tacchino, venduta con il brand di Checkerboard Farms (Checkerboard, ovvero scacchiera, si riferisce al logo di Ralston Purina, che rappresenta appunto una scacchiera).
In quegli anni la Ralston Purina era in assoluto il maggior produttore mondiale di alimenti destinati ad animali da carne al mondo....

Facebook direct

Post più visitati negli ultimi 30 giorni!!