mercoledì 1 aprile 2015

Primo pranzo con l'Autore davvero speciale


Domenica scorsa abbiamo inaugurato la primavera con il primo evento baciato dal sole, profumato dai fiori che sbocciano e allietato da uccellini e farfalle svolazzanti.

L'evento in questione era il primo di una serie che abbiamo intitolato "Pranzo con l'Autore" e ad inaugurare il tutto abbiamo avuto un ospite eccezionale, un autore-filosofo-attivista ma, soprattutto un uomo dal quale attingere moltissimo che ci ha presentato il suo libro, fondamentale per una riflessione e per un risveglio di consapevolezze assopite e soffocate dalla vita quotidiana e dalla società specista che permea la nostra esistenza in questo povero pianeta: Adriano Fragano e il suo scritto "Proposte per un manifesto antispecista".




Alle 11 ci siamo trovati tutti qui e mentre preparavamo il pranzo, i nostri amici hanno potuto visitare l'ex allevamento, molestare affettuosamente Giorgina (ce la state viziando, inizia un pò a tirarsela) e viziato i caprini con doni a loro molto graditi.
La giornata è stata rallegrata anche dall'arrivo di Nanà, paperina salvata in extremis e che ha trovato in Marylin e Twiggy 2 impavidi e galanti corteggiatori (ebbene si, sono entrambi maschietti) ed è stato subito amore...l'inserimento più veloce del mondo.
All'una finalmente il pranzo era pronto.
Pranzo tipicamente Agripunkino, con pietanze caserecce e completamente autoprodotto dal non-formaggio con erbe aromatiche alle polpette, dalle lasagne all'arrosto per finire con una torta meravigliosa.
Il bello di tutto questo è che è stato improvvisato un gemellaggio di ingredienti tra Campania e Toscana con i matrimoni spettacolari di ortica e cardilli e di limoni e Vin santo.

Pranzo praticamente spazzolato (non è avanzato nulla, nemmeno in fotografia), piccola pausa e poi finalmente la presentazione che, come spiega Adriano nel bellissimo articolo di resoconto della giornata, che potete leggere qui, è stata piuttosto una bellissima chiacchierata costruttiva.
A fine giornata, tra coccole e carezze le nostre belvette si sono ritirate nelle loro stanze, stanche ma felici di aver conosciuto nuovi amici ma soprattutto nuove persone che le guardano con occhi sinceri e senza pretendere da loro null'altro che un bacetto in cambio di qualche melina.
Qualcuno approfitta dell'albero sradicato dalla recente bufera di vento per scrutare dove sono i suoi pezzi di terra da coltivare e da trasformare in liberi orti per persone libere e animali ancora più liberi.
Noi qui stiamo provando ad attuare realmente un cambiamento..piano piano, forse pretendendo un pò troppo e sognando in grande, ma giornate come quella di ieri ci fanno capire che certe forze, quando le scateni, è difficile fermarle e la strada per la liberazione totale, anche se in salita, può essere percorsa insieme e può portare davvero ad un risveglio delle coscienze.
Ringraziamo con tutto il cuore Adriano Fragano in primis, Spyros e Agata per l'aiuto nella preparazione ed allestimento, Elena, Veronica che ci ha portato Nanà, Claudia, Ilaria, Maurizio, Paolo, Cristina insomma, tutti coloro che sono venuti e che speriamo siano stati bene qui da noi.
Adriano ci ha fatto un grandissimo regalo a venire ad inaugurare il suo "tour" di presentazioni qui e la vostra presenza ed interesse è stato un regalo ancora più grande.
Per chi si fosse persa questa occasione, potrete recuperare a Vicenza all'Elemento di disturbo il giorno 11 aprile oppure a Firenze presso Panino Vegano il 22 aprile.
Ai prossimi banchini nostri e anche qui presso di noi potrete trovare alcune copie del libro e anche di Veganzetta.
Per acquistare il libro approfittate delle presentazioni oppure seguite le istruzioni riportate qui: www.manifestoantispecista.org/web/acquista-il-libro.

Il sole tramonta sul nostro bel laghetto, si spengono le luci e si ritorna alla normalità che per noi significa lotta continua per continuare a tenere le grinfie degli allevatori lontani dal nostro piccolo pezzo di paradiso.
Per prossimi eventi ed appuntamenti ci risentiamo più avanti.



Marylin e Nanà
Cleo
Giorgina anestetizzata dai grattini
La vedetta






Nessun commento:

Posta un commento