lunedì 7 aprile 2014

Giorgina e Lisetta

Sabato 5 aprile, 2 nuove inquiline sono venute ad abitare qui da noi.
Qualcuno sa che abbiamo un allevamento di tacchini da carne dietro casa.
3 giorni fa l'allevatore, durante una chiacchierata, scopriva che sono vegana come d'altraparte sospettava "da come guardi i tacchini quando passi" e, forse perchè anche lui stufo del sistema che gli impone di fare un lavoro così ignobile a condizioni allucinanti, mi propose se volevo un tacchino da mettere in salvo dall'imminente viaggio verso il macello.
E ti pare che rifiuto? E' da quando son venuta qui la prima volta che mi riprometto di almeno uno riuscire a salvarlo..
Nel dubbio che fosse uno scherzo gliel'ho chiesto e richiesto per tutti i giorni a seguire fino a sabato, mentre eravamo a sistemare un primo ricovero di transito.
Sabato però non ho voluto aspettare oltre.
Siamo entrati nel capannone io ed Elena che ci stava aiutando e mi sono fatta dare una bella femminuccia di 100 giorni circa.
Facendola scegliere a lui, perchè di fronte a quella marea di creature è impossibile scegliere..
Non contento ha voluto darmene un'altra ("perchè sennò da sola sta male poi quella che prendi").
Probabile che nei prossimi giorni ci porterà anche 2 piccini sul paio di mesi.
Quando diciamo che non è solo l'allevatore ad essere il colpevole, sappiamo di dire una cosa scomoda per chi non consuma carne o derivati animali in genere.
Pensiamo noi veg di avere abbastanza la coscienza pulita. (noi non mangiamo carne quindi attacchiamo gli allevatori e salviamo animali)
Vorrei però porre una riflessione su questo..il suddetto allevatore è in ginocchio ma non per il ridursi del consumo generale di carne, bensì perchè sfruttato dalla grossa azienda per la quale alleva e dalla grossa catena di distribuzione che poi smercia i pezzi di cadavere.
Quando godiamo perchè in questo o in quel Iper ci sono prodotti vegani, non pensiamo minimamente che stiamo dando soldi e sostegno ad una realtà che include sfruttamento e sofferenza a persone (i consumatori ai quali vendono schifezze e i lavoratori dei vari settori) agli animali (produzione sempre maggiore pagata sempre meno per cui ci si trova con allevamenti gonfi fino a scoppiare ma che non hanno il personale e le risorse nemmeno per tenere pulito) e all'ambiente (nessun scrupolo nello smerciare e produrre alimenti con olio di palma o con grani ogm provenienti dall'America)
Mangiare vegano significa nutrirsi di vegetali, verdure semi e legumi che possiamo trovare in tanti altri posti e che sicuramente saranno anche più sani.
Andiamo a dare soldi ai piccoli contadini mannaggia a noi!
Tornando a noi, le due piccine (anche se pesano tantissimo) ora sono al riparo.
Hanno becco e unghie tagliate per non ferirsi quando stanno ammassate, il piumaggio tagliato e sporco per il continuo strusciare l'una all'altra e il razzolare nelle proprie feci, hanno le zampine gonfie perchè costrette a stare quasi sempre in piedi sulla lettiera senza avere mai avuto un trespolo asciutto sul quale appollaiarsi per dormire anzi, non hanno mai dormito..fino a sabato sera.
Per loro finalmente il giorno artificiale durato 100 lunghi giorni è finito.
Anche per gli altri tra poco finirà ma per altro motivo, purtroppo..
Sabato sera finalmente almeno loro hanno dormito, hanno mangiato e stanno mangiando semi di girasole schifando il loro mangime che c'è stato dato, e stamattina timidamente ci cercano e chiamano facendo capolino dalla porta assaggiando il primo sole.
Sono estremamente curiose e inesperte, l'espressività dei loro occhi é disarmante..
I loro occhi azzurri..così profondi e limpidi..
Giorgina la più spavalda inizia a fidarsi e avvicinarsi alla porta cercando di acchiappare piccoli ragnetti e beccando la terra a ridosso dell'uscio, Lisetta sta ancora accovacciata per paura che la loro fine sia giunta.
Io entro, piano piano e sussurro loro parole rassicuranti dicendo loro che ora sono al sicuro, che le proteggerò ad ogni costo, che possono stare tranquille che non succederà loro più nulla di male, che la noia e l'alienazione dell'allevamento sono finite perchè nessuno qui vuole far loro nulla se non renderle felici.
Giorgina capisce, si gira, rientra e va dalla sorella per rassicurarla che forse stavolta possono fidarsi.
Le nostre bimbe..


1 commento:

  1. ieri al tramonto sono uscite entrambe a beccare in terra e fare le prove di volo..deve essere bello scoprire di avere le ali..

    RispondiElimina