Agripunk non si sfratta!

Il 20 settembre c'è stata al Tribunale di Arezzo l'udienza per la convalida o meno della richiesta di sfratto ad Agripunk. Abbiamo accompagnato il nostro avvocato Nicholas Tomeo insieme ad un paio di amici e sostenitori. Abbiamo poi atteso fino al 26 settembre per conoscere la sentenza. 
Ma ne è valsa la pena!


Il giudice ha accolto le richieste della Agripunk Onlus secondo cui i canoni di locazione arretrati, pagati prima dell'udienza quindi non considerabili utili a sanare la morosità, comunque non rappresentavano un grave inadempimento ai fini della convalida dello sfratto.
Inoltre, anche rispetto alle spese di registrazione del contratto, il giudice ha accolto quanto dedotto dalla Agripunk Onlus secondo cui queste non possono essere totalmente a carico della conduttrice e, pertanto, la clausola contrattuale la quale impone il pagamento interamente da parte dell'associazione, va considerata nulla.
Questi canoni comunque poi sono stati pagati quindi la morosità non c'è più e non c'è nemmeno un euro di debito.
Pertanto noi continuiamo con il nostro solito impegno e con nuova forza a portare avanti le attività dell'associazione ossia la gestione del rifugio e degli altri spazi, la collaborazione con le altre associazioni del territorio per sensibilizzare sull'emergenza climatica, le nostre attività di diffusione e informazione sull'antispecismo e sulle altre lotte alle discriminazione, il nostro lavoro di sensibilizzazione sulle tematiche animali e ambientali.
Passata questa bufera dobbiamo comunque andare avanti e continuare a pagare l'affitto, quindi continuiamo anche con le nostre attività di autofinanziamento che sono essenziali per riuscire a portare avanti una realtà come la nostra.
Dove gli animali, che una volta erano sfruttati e portavano reddito, ora vivono solo in funzione alla loro esistenza e quindi sta a noi "lavorare" per loro, per garantirgli il miglior mondo possibile, insieme al supporto delle persone che, con le loro donazioni, sono partecipanti attivi alla realizzazione di questo nuovo tipo di convivenza e che, durante le aperture, possono venire a vedere con i propri occhi a cosa stanno contribuendo.
Durante queste giornate ci saranno vari appuntamenti e approfondimenti come gaming, karaoke, musica, assemblea dei sostenitori, volontariato, presentazioni, dibattiti, cineforum e altro.
Inoltre durante questi appuntamenti, sarà possibile creare un mercatino quindi artigiani, artisti, produttori, riuso e riciclo o baratto potranno venire con le loro opere ad esporre.
Per qualsiasi informazione, non esitate a contattarci.
Un ringraziamento enorme è doveroso al nostro avvocato e a tutte quelle persone che ci sono accanto, solidali e partecipi, vicine e lontane che hanno permesso questa vittoria e che, continuando a sostenerci, permetteranno a questa realtà senza precedenti di continuare ad esistere e di crescere e migliorarsi ogni giorno.
Grazie a tutte e a tutti!
Ovviamente dobbiamo andare avanti e per farlo abbiamo ancora bisogno dell'aiuto di tutt* voi!
QUI come fare per sostenerci.


Facebook direct