lunedì 25 agosto 2014

Le nostre amabili belvette

Vi presentiamo le dolci creaturine che condividono con noi l'avventura Agripunk.
Alcuni vengono da situazioni belle, altri da situazioni molto meno piacevoli.
Ma in comune hanno la possibilità di una nuova esistenza al di fuori delle regole speciste imposte dalla mentalità comune.
Vivono tutti insieme, condividendo gli spazi in serenità e provvedendo ognuno alla cura dell'altro.
Quando uno di loro si ammala, tutti si allarmano e quando guarisce, tutti ne gioiscono.
Ecco a voi le nostre belvette!!



Iniziamo con lei, la principessa Maria. Per gli amici e per le "urla di richiamo" semplicemente Marì. Nata a febbraio 2013 a S.Giovanni Valdarno è con noi da aprile dello stesso anno e da quel giorno ci infonde amore incondizionato e ci devasta la casa. Ha un amore segreto e profondo con Diablo ed è la guardiana fidata dei pennuti.


Lei è Iris, miciona di 3 anni con qualche problemino di salute. Arrivata a giugno 2014 per separazione degli umani che la accudivano. Con lei è impossibile cucinare in santa pace, ha una vera ossessione per il cibo. Soffre parecchio il cambio casa ma confidiamo che prima o poi ritorni a fare le fusa e ci accetti come nuovi amici umani

L'ultima arrivata Raia.
5 mesi di morbidezza e coccole.
Adottata tramite lo Scudo di Pan di Arezzo, stava da 20 giorni abbandonata in un parcheggio.
Appena abbiamo visto il suo appello non siamo riusciti a resistere, è stato amore a prima vista..che lei ricambia con una dolcezza assoluta.
Combattiva e ancora un pò impaurita si sta abituando bene alla nuova casa e alle leccate dei cagnoloni.


Ed ecco i nostri caprini.
Lui è Antonello, insieme al fratello erano frutto di una gravidanza indesiderata e sarebbero stati designati al pranzo pasquale.
Per fortuna erano nel posto giusto e dei cari amici sono riusciti a cambiare la loro sorte.
 Antonello è il "capro-capo" per eccellenza, testardo e deciso non esita a farti assaggiare la potenza dei suoi cornetti appena gli volti le spalle. Il suo nome è dedicato ad una carissima amica e splendida persona, Antonella di Vicenza perchè grazie a lei e alla sua mobilitazione siamo riusciti a provvedere alla loro adozione.



Lui è Mirtillo, il più coccolo dei fratelli.
Adora i grattini tra i cornetti, i bacini e le corse in compagnia.
Il suo nome è stato scelto dai ragazzi veg di Vicenza che ci hanno aiutato tanto.



Loro ormai le conoscete però forse non tutti le hanno riviste nel loro nuovo splendore.
Loro sono il motivo per il quale tutto questo esiste.
A loro dobbiamo tutto quello che facciamo.
Giorgina e Lisetta, tacchine "da carne" liberate ad aprile 2014 a volto scoperto dall'allevamento intensivo di tacchini situato dietro casa nostra e dove, fino a fine maggio, circa 60000 creature l'anno venivano allevate e condotte al macello.
Questo è l'allevamento che cerchiamo di rilevare per trasformare in rifugio.
Perchè nessun tacchino più deve provare quello che hanno provato loro li dentro per 3 mesi.
3 mesi eterni e brevissimi dopo i quali la loro vita sarebbe terminata e ridotta ad una scatola in un banco frigo.
Le loro sorelle e fratelli muoiono ogni giorno, ancora..ma loro sono qui, ancora, per far capire che  "tacchino" non è solo fesa e cosce e petto, ma invece è un cuore, un anima, un cervello intelligentissimo e vivace e una personalità spiccata e adorabile.


Altre nuove arrivate, Cleo e Nefer.
Vagavano per Arezzo e bazzicavano un pò i cortili dei condomini, un pò i parchi della zona, un pò le strade.
Qualcuno gli dava da mangiare però si è reso conto di quanto fossero in pericolo tra auto e persone che tentavano di acchiapparle, così ci hanno contattato e ora le due faraone si godono il podere scavando buche in ogni dove.
Curiosità: sono molto, molto ma molto più protettive nei confronti del loro nido rispetto alle tacchine, anche se per entrambe si tratta comunque di uova sterili.
Questo fa capire quanto per gli uccelli sia un trauma lo sfruttamento per le uova e quando ne soffrano quando gli vengono portate via.


E ecco i nostri cagnoloni, Ombra la mamma con i suoi "piccoli" Diablo e Zena.
Loro sono i guardiani assoluti di tutti e tutto, nessuno può nuocere a qualcuno degli abitanti senza passare prima da loro.
Però chi li conosce sa quanto sono adorabili , soprattutto con gli altri animaletti.
Diablo e Zena hanno un debole per le gatte, Ombra invece ha adottato i capretti con i quali si diverte un mondo.


 Questa è la tribù di Agripunk, animali di varia specie che convivono tranquillamente tutti insieme, rispettandosi e volendosi bene.
Noi provvediamo al loro benessere e felicità, senza richiere loro nulla in cambio.
Anche perchè in cambio ci danno già il loro amore e la loro riconoscenza, e a noi non serve altro.





Nota: In questo album/ articolo avrebbe dovuto esserci ed è giusto che ci sia anche il nostro mitico galletto Kikko. Purtroppo il caldo d'agosto gli è stato fatale e all'improvviso ci ha lasciati. Non sappiamo quale fosse la sua età, però con noi ha vissuto per più di un anno e mezzo e ha vissuto da re. Ciao piccola fenice, è stato bello conoscerti e averti come amico. Ci manchi tanto.

A Kikko

Aggiornamento doveroso!!

All'improvviso arriva Ciccio!!

Cinghialotto ferito dai cacciatori e abituato gli uomini che non è ritenuto idoneo ad essere rilasciato in natura e che ci è stato affidato per essere curato e tenuto al sicuro.
La sua fiducia negli umani, che comunque l'avevano accolto e prestato le prime cure, gli si è rivoltata contro..ma non del tutto..ha trovato noi!



1 commento:

  1. Bellissimo,finalmente qualcosa che rincuora

    RispondiElimina