Per quanto riguarda le regole anti-covid:
1 - Prenotazione obbligatoria via mail (agripunkonlus@gmail.com) indicando nomi e cognomi vostro e di chi viene insieme a voi e il recapito telefonico cellulare.
2 - Portare la mascherina per ogni evenutalità.
3 - Mantenere le distanze fisiche di almeno 1 metro.
4 - Non avvicinarsi agli animali (ci dispiace molto ma per ora è necessario per la loro sicurezza).
5 - Troverete delle colonnine con distributore di gel disinfettante, usatele!

Riscattiamo tutt* insieme l'ex allevamento!



Finalmente, grazie all'aiuto di tantissime persone solidali, a novembre 2019 siamo riusciti a metterci alla pari con l'affitto a riscatto!
Come forse sapete, il 2 agosto era iniziato il processo per lo sfratto.
Il 20 settembre lo sfratto veniva rigettato ma è stata richiesta la conversione di rito e quindi stiamo andando avanti con una mediazione con i proprietari.
Qualora non si trovasse un punto di incontro, non sappiamo cosa accadrà... non riusciamo ancora a capire.
Quello che è certo è che intanto continuiamo nel nostro percorso di riscatto perchè vi ricordiamo che l'intento di tutto ciò che facciamo è quello di acquistare il podere dove si trova l'ex allevamento...

Abbiamo quindi deciso di tenere aperto il crowdfunding su Gofundme e trasformarlo nella raccolta fondi ufficiale per il riscatto dell'ex allevamento!
Cosa abbiamo cambiato?
- Abbiamo fatto il conto di quanto abbiamo dato dall'inizio con l'affitto e l'abbiamo inserito (come donazioni offline) per rendere più chiaro e trasparente quanto tutt* insieme abbiamo dato fin'ora per seguire questo sogno.

- Come obbiettivo da raggiungere, per ora abbiamo inserito la cifra per coprire gli affitti fino a novembre 2020 quindi la cifra da raccogliere ora è quella dell'affitto a riscatto di un anno.
Nella mediazione stiamo ponderanno la scadenza mensile e in vista di questo tipo di soluzione, vi chiediamo subito aiuto per i primi mesi di questo semestre.
Potete usare la raccolta fondi per ADOTTARE UN ETTARO LIBERATO e così aiutarci mensilmente oppure potete fare una donazione a piacere oppure ancora organizzare un evento e versare qui le donazioni raccolte... insomma, il crowdfunding rimarrà come punto di riferimento per il riscatto e l'acquisto del podere, per mantenerci lontani da tribunali e rischi di sgomberi che non ci fanno certo dormire bene la notte.

L'abbiamo fatto anche per dare ancora più importanza a quello che insieme a voi stiamo costruendo e per ringraziarvi!
Per capire a che punto siamo a fine novembre 2019, ossia al 4° anno di contratto, abbiamo raccolto e versato interamente i canoni che ammontano a 96.000 euro e che corrispono al versamento del 12% della cifra necessaria all'acquisto del posto!
E per noi è un gran risultato, unito all'estinzione del procedimento di sfratto ovviamente.

Donando una cifra mensile ci aiuti costantemente, facendoci una donazione cospiqua ci aiuti ad arrivare più vicini alla liberazione definitiva di queste colline.

Ogni 2000 euro è un mese d'affitto ma anche un passo avanti verso il riscatto del podere.

Più passi facciamo insieme, più il riscatto si avvicina!
 Questa la situazione attuale, sempre più vicini!

Perchè dovresti farlo?
Per dimostrare che insieme si può cambiare il mondo, che si può dare un'alternativa a chi vuole smettere di allevare, per dare uno spazio ampio e sicuro a tantissimi animali, per darci l'opportunità di accogliere chi ha bisogno di una casa a prescindere dal numero di zampe e dalle difficoltà vissute, per dare sicurezza a chi già vive in questo posto e a chi viene e va, per aiutarci a mantenere preservate le preziose risorse naturali di questi 26 ettari, per creare un luogo che sia di tutt* e per tutt*...  per continuare a dare respiro ad una valle che troppe ne ha viste negli ultimi 60 anni e che ora finalmente è tornata a vivere grazie alla presenza di animali di varie specie che se ne prendono cura.

Vuoi esserci accanto in tutto questo? Ti basta cliccare QUI!
Grazie da parte di tutte le belve!

Siamo un gruppo nato con lo scopo di far chiudere un allevamento intensivo di tacchini.
Dopo esserci riusciti, ci siamo mobilitati per impedirne la riapertura.
Per trasformare le abitazioni, i capannoni e i 26 ettari di bosco e prati in rifugio per animali umani e non, senza distinzione alcuna.
Nasce così Agripunk, un rifugio sociale per animali di qualunque specie.
Nato per convertire un allevamento intensivo da luogo di sofferenza e morte a luogo di libertà, che ha bisogno del supporto di tutt* per resistere.
Agripunk onlus è l’associazione per la tutela di natura ed ambiente che autogestisce il rifugio, le iniziative di autofinanziamento e le varie attività.

Agripunk Onlus
Associazione iscritta al Registro Regionale delle Onlus con n°15711 del 17.04.2015
c.f. 90032580517
settore di attività 08-tutela natura ed ambiente
Località L'Isola 61/a Ambra
Bucine (Ar)
agripunkonlus@gmail.com
tel. 055996946
www.agripunk.it

Qui gli altri modi per aiutarci


Facebook direct