giovedì 5 gennaio 2017

ASSOCIAZIONE AGRIPUNK onlus: chi siamo, cosa facciamo, dove vogliamo arrivare


Ricordo di quando abbiamo fatto l'associazione... 30 Aprile 2015

ASSOCIAZIONE AGRIPUNK ONLUS,
tornare a vivere con semplicità semplicemente per tornare a vivere.
Questa associazione e questo blog nascono da un'esigenza, l'esigenza di rallentare.
All'occorrenza anche fermarsi per riprendere in mano la situazione.
Siamo immersi nella società dello sfruttamento, dove si fa tutto di corsa, si va tutti in una direzione per seguire la massa e perché te lo impongono con la forza.
Vige la convinzione popolare che chi riesce ad essere furbo o a fare il potente su qualcun altro, è un esempio da seguire.
La natura e tutte le forme di vita e gli ecosistemi sono considerati solamente degli schiavi dell'essere umano e delle sue tecnologie, beni materiali esistenti solo e unicamente per essere depredati dall'umanità senza alcuna forma di ritegno.
In un mondo fatto di gabbie e di cemento sentiamo l'esigenza di rallentare, fermarci e pensare che tutto questo non ci rappresenta, non ci soddisfa e non è sostenibile.
In un certo senso "aiutati" dalla crisi economica ovvero rimasti senza un lavoro convenzionale abbiamo così deciso di mettere in atto la tanto decantata decrescita però a modo nostro.. perché a noi le gabbie stanno strette.
Pensiamo che ogni essere abbia un diritto sacrosanto, primo in assoluto : la libertà… senza questa, non vi sono diritti e non possiamo accettare dei doveri.
Ogni singolo individuo indifferentemente dall'età, dal sesso, dalla religione, dall'etnia e dalla specie ha il diritto assoluto di vivere, essere ed esprimersi e poi infine morire nel rispetto della propria natura di essere libero e senziente.
Purtroppo questo diritto è negato dal reale andamento delle nostre società antropocentriche. 
Tutte le forme di sviluppo delle civiltà moderna sono basate sullo sfruttamento spietato delle risorse e degli esseri viventi.
Decrescere per noi significa tendere allo stile di raccoglitore dei nostri avi remoti, ricordando sempre la politica antifascista transumata in antispecismo grazie alla resistenza di tutti gli animali.
L'amore per la terra e per gli animali con vero rispetto degli esseri, radici abbandonate per la rincorsa del posto di successo, l'auto nuova e tutta una serie di orpelli tecnologici dei quali la propaganda capitalista ci aveva convinto di avere bisogno.
Tornare a vivere con semplicità, semplicemente per tornare a vivere.
Le nostra attività sono basate sulla ristrutturazione di un casale toscano da adibire ad alloggi per coloro che volessero venire come volontari o decidere proprio di venire a vivere qui con noi, sulla coltivazione di orti che possano dare sussistenza, sulla creazione del rifugio per gli animali di qualsiasi specie che qui troveranno le cure e l'occasione per tornare a vivere davvero.
Qui chi viene ad alloggiare vorrà aiutare a lavorare, contemporaneamente imparerà a cogliere i frutti da cucinare insieme nella cucina comune.
Organizzeremo corsi su temi a noi cari come l'antispecismo e la lotta ad ogni forma di dominio e prevaricazione, la cucina cruelty-free semplice ed accessibile a tutti, la coltivazione e il mondo contadino.
Verranno organizzati anche eventi artistici : musica, disegno, scultura e quello che verrà.
Vogliamo anche dare disponibilità di spazi e servizi ad altre associazioni affini, per la realizzazione di convegni ed eventi.
Abbiamo tantissimi progetti in mente...
Tutto questo alle porte del paradiso del Chianti a metà strada tra Arezzo e Siena.

I fondatori : Dez & David

2 commenti:

  1. Parole perfette, commoventi e semplici come l'idea che avete avuto. Spero di venirvi a trovare presto!

    RispondiElimina
  2. Grazie di cuore.. ti aspettiamo quando vuoi!!

    RispondiElimina